14 Maggio, festa della Mamma

La festa della mamma, ha origini antichissime, giacché anche i Greci dedicavano alle loro genitrici, un giorno dell’anno, festeggiando la Dea Rea, madre di tutti gli Dei.

I romani festeggiavano, per una intera settimana, con il fiore a loro più caro, la rosa, la divinità Cibele che simboleggiava madre natura, e tutte le genitrici , ossia il rifiorire della natura.

Antichissimi altri riti, di origine pagana, festeggiavano pure la rinascita della primavera, ed erano chiamati i giorni della “Grande Madre, simbolo di fertilità”. Leggi tutto “14 Maggio, festa della Mamma”

Agnostici ed Atei

Gli Agnostici sarebbero quelli che non riconoscono alcuna fede, ossia sono quelli che non accettano le risposte date dalle varie religioni, e cercano, a modo proprio, di trovare principi a cui ispirarsi ma, comunque, hanno sentimenti di solidarietà per il prossimo.

Gli atei sono coloro che non credono che l’universo sia stato creato da una entità trascendente, dimostrabile scientificamente, e che le varie religioni non possono, al pari, essere dimostrate.

È comunque difficile che ciascun essere umano non si ponga il problema di ciò che è bene e ciò che è male, in quanto l’uomo è un essere sociale ossia può vivere se gli altri lo riconoscono, lo aiutano, lo ferquentano.

Leggi tutto “Agnostici ed Atei”

Alcune precisazioni sul Padre Nostro

Alcune disquisizioni sul Padre Nostro, e sulla Santa Trinità.

Nei più di vent’anni che sono stato vicino ad un Santo Sacerdote dal nome Orlando Di Tella, di Capracotta, direttore del Seminario di Trivento, ho maturato delle considerazioni di cui vorrei un giudizio, iniziando dalla bellissima Grotta del paese di Pietracupa, in cui su una vecchia macina di molino, vi è sopra un antico Cristo di legno senza braccia, che sembra sempre volerci dire: Siate Voi le mie braccia.

La prima cosa che feci, fu un studio accurato della possibilità che, in tempi storici, questa caverna possa essere stata anche un’antico Mitreo. Quindi, la possibilità che le N’docce del paese, siano l’avviso del ritorno, per Natale, di quanti non risiedevano più nel paese, lontani solo per ragione di lavoro, problema tristemente difficile a trovarsi nel nostro Molise.

Leggi tutto “Alcune precisazioni sul Padre Nostro”

Anima, Spirito, Corpo

I primi popoli che incominciarono a meglio definire l’anima, lo spirito, il corpo, furono gli Egiziani, ben 4000 anni a.C., in funzione della religiosità della loro cultura, se si eccettua ovviamente l’Induismo, di pari periodo. I Greci, infatti, di civiltà posteriore, per imparare, si recavano spesso nell’antica capitale dell’Egitto: Tebe, e lo storico Erodoto scriveva che questi Egizi erano un popolo che, pur praticando, con l’imbalsamazione, il culto dei morti, con le relative Piramidi, amava intensamente la vita. La loro esistenza attraversava infatti tre  importanti momenti: la vita terrena, la morte e la vita ultraterrena, ossia Akh, il ka ed il Ba.

Il Ka rappresentava l’energia vitale, la forza, il temperamento. Il Ba l’elemento che rappresentava l’anima, ossia la parte divina riconducibile alla personalità di una persona. L’Akh, la presenza divina, l’elemento luminoso che, alla morte, si ricongiungeva al Creatore, brillando come punti luminosi nel cielo.

Leggi tutto “Anima, Spirito, Corpo”

Ascensione e Festa di Pentecoste

Giovedì, 30 Maggio 2019 è la data dell’Ascensione, ossia 40 giorni dopo il giorno di Pasqua, data in cui Gesù ascese al Cielo e concluse la sua permanenza fra gli uomini. La festa è mobile perché dipende, come scritto, dalla data di Pasqua, e, sino al 1977, era anche festa civile, così come, ancor oggi, in moltissime nazioni. Il Papa, per l’importanza della ricorrenza, ha ritenuto sempre spostare la data, quando non festa anche civile, alla prossima, vicina Domenica.

Leggi tutto “Ascensione e Festa di Pentecoste”

Carenza di Vocazioni e presenza di Sacerdoti non Italiani

In senso etimologico, vocazione significa chiamata, e, nella religione cattolica, è l’appello sopranaturale di Dio a giovani, e meno giovani, perché ci si consacri al sacerdozio.

Esso consta di due elementi: uno divino, l’altro ecclesiastico. L’elemento divino è l’appello chiamato vocazione interiore. L’altro elemento è la vocazione per il sociale.

In ogni caso, è una manifestazione dell’amore di Dio, un dono che viene dal cuore, non un impiego occupazionale, come spesso nel passato. È una funzione, conferita da Dio a certi uomini, per venire in aiuto al prossimo, È una dignità che non si può assumere senza essere chiamati, come nel caso di Aronne, fratello maggiore di Mosè.

Leggi tutto “Carenza di Vocazioni e presenza di Sacerdoti non Italiani”

Che cosa dicono i nipotini dei loro nonni

Oggi è la festa dei nonni, ma è lunedi, giorno di lavoro e, naturalmente, di asilo, di scuola.

Ho dedicato loro, quindi, la giornata di ieri, Domenica, portandoli in montagna, nella zona della Gallinola. In uno dei posti più belli del Molise, dove c’è una baita di legno, ed un prato meraviglioso fra gli alberi, e, dall’alto c’è la vista più bella della regione , la vallata del Quirina, ed un lungo tracciato di pietre, sconnesse dall’acqua, che arriva a San Polo Matese. Leggi tutto “Che cosa dicono i nipotini dei loro nonni”

Che cosa è la politica?

In questi ultimi giorni che precedono le elezioni, non c’è sera che più commentatori, dispute, discussioni, fra le varie parti politiche, tengono desta l’attenzione degli indecisi teleamatori, prossimi virtuali elettori.

La mia nipotina, Greta, di dieci anni, che vorrebbe vedere, invece, sempre cartoni animati, mi ha chiesto: che cosa è la politica, chi vincerà?

Mi sono trovato in imbarazzo a spiegare, in poche parole, quella che è la storia dei popoli, anche se, in fondo, tutte le motivazioni sono sempre state economiche, o di potere. Leggi tutto “Che cosa è la politica?”

Che cosa è veramente l’empatia ?

La parola empatia fu usata per la prima volta in Germania da “Titchener “, con il significato di sentire dentro, derivata dalla parola greca empatheia. Ma, negli ultimi anni, questa parola è stata però oggetto di divergenze, sia teoriche, che terminologiche. L’alternativa,quindi, era se dovesse essere considerata, o una esperienza effettiva, od una esperienza cognitiva.

Nel linguaggio comune significa sempre saper condividere lo stato d’animo altrui, in particolare le sofferenze. Sicuramente è sentire gli stati d’animo degli amici, sia fisici che psichici , e saper essere davvero vicini.

Spesso questo termine viene confuso anche con altre qualità come simpatia, telepatia, compassione, pietà, ma l’empatia necessita di due presupposti, apparentemente antitetici : la fusione affettiva tra se e l’altro, e la loro differenzazione. E, quindi, il risultato di un equilibrio tra la capacità di riconoscere l’affetto dell’altro e quello di accoglierlo, come avviene nella simbiosi della madre con il figlio, e farlo proprio.

Leggi tutto “Che cosa è veramente l’empatia ?”

Che cosa è l’umiltà e cosa l’ipocrisia

Ci sono due interpretazioni del termine umiltà, diametralmente opposte. Una è antropocentrica, ed esprime una condizione di inferiorità, di permanente sottomissione, una bassa considerazione di se stessi.

Un’altra, diremmo sociale. Ossia,  l’umiltà sarebbe la virtù opposta alla vanità ed alla presunzione, e consiste nel non mostrare vanto dei propri meriti. Consiste come virtù, a un condotta affine al pudore , soprattutto nelle donne, come ritegno nel costume, negli atti, nelle parole, nelle forme dell’abito, nella compostezza del comportamento, nella sobrietà, nella moderazione, nel tenore di vita, nel modo di esporsi, nel riserbo, nella ritrosia,  nell’ arredamento anche della casa, quando manca di finezza, ma mette in evidenza solo cose vistose, appariscenti. Leggi tutto “Che cosa è l’umiltà e cosa l’ipocrisia”

Clima ed ambiente

I cambiamenti climatici, il surriscaldamento del pianeta, lo scioglimento dei ghiacciai, il buco dell’ozono, le frequenti trombe d’acqua, le deforestazioni, l’inquinamento delle acque, i rifiuti tossici, i rischi nucleari, sono tutti problemi di portata mondiale che, costituendo una minaccia per il pianeta, devono essere affrontati mediante l’impegno di tutte le nazioni.

L’11 Dicembre 1997, nella città giapponese di Kyoto, durante la conferenza delle Nazioni unite, in merito ai cambiamenti climatici del globo, fu sottoscritto, da 180 paesi, un Protocollo in materia di ambiente. Fece seguito la Conferenza di Copenaghen, con 193 Capi di Stato , ma con scarsissimi risultati.

Leggi tutto “Clima ed ambiente”

Concilio Vaticano II e Papa Benedetto XVI

Papa Giovanni XXIII nacque da poverissima gente, e, forse, per questo motivo, comprendeva più di ogni altro, le necessità del prossimo. Le spese per studiare, ed in seguito, quelle per il seminario gli furono , infatti, pagate da un prozio.

Nato nel 1881, dopo infiniti incarichi che gli valsero la stima degli ebrei, l’amore dei protestanti, per la sua veneranda età, e come Patriarca di Venezia, fu scelto, nel 1958, come Papa di transizione, essendo così l’ala tradizionalista del Vaticano sicura che non avrebbe avuto l’autorità per opporsi a tutte le manovre di potere dei Cardinali della Curia. Leggi tutto “Concilio Vaticano II e Papa Benedetto XVI”

Considerazioni simpatiche sull’Invidia e sulla Gelosia

Una analisi immediata di questi stati d’animo  non è possibile, perché questi due sentimenti sono, quasi sicuramente, tenuti nascosti dagli interessati.

È difficile, come è noto,  che un invidioso confessi di esserlo, o una persona gelosa faccia altrettanto, prima che si identifichi la persona amata.

Il termine invidia deriva dal latino: In (negatività), e Video (vedere), quindi è uno stato d’animo di silente ostilità nei confronti di un soggetto in condizione, sociale, culturale, economica, migliore. Si ben chiarisce che l’invidia, è in maniera assolutamente distinta dall’ammirazione, perché , in questo caso, potrebbe essere uno stato d’animo di emulazione. Leggi tutto “Considerazioni simpatiche sull’Invidia e sulla Gelosia”

Coppie di fatto

Ora le unioni di fatto si dovrebbero, o potrebbero, definire “Dico”, che sta ad indicare il progetto di legge, in discussione, riguardante il Diritto dei conviventi.

Non c’è politico, giornale, uomo di chiesa, che non affronti l’argomento che, in verità, era già stato anticipato, in Francia, dal termine”Pacs” ossia “Pacte de civil convivence” che, inizialmente, nel 1999, era stato così approvato ed, in seguito, trasformato in “Pacte civil de solidarieté”.

In Belgio, ad esempio, “Cohabitation légal”, in Lussemburgo: “Partenariat légal “, in Portogallo: “Union de facto”, in Svizzera: “Unione domestica registrata”, nel Regno Unito “Civil partenership”. Leggi tutto “Coppie di fatto”

Cosa significa Medjugorje

Il 24 Giugno 1981, giorno di San Giovanni Battista, verso le ore 18, su una collinetta isolata, chiamata Podbrdo, la Vergine, con il Bambino, appare a sei ragazzi di Medjugorje: Ivanca Inankovic, di anni 15, Mirjana Dragivevic, Marja Paulovic ed Ivan Colo, di anni 16, Vicka, di 17, Jakov ,di appena 10 anni.

La visione, luminosissima, spaventò quei giovani che si affrettarono a scappare via. Ma non poterono trattenersi dal riferire in famiglia l’accaduto, tanto che la voce si sparse in tutte quelle piccole borgate facenti capo a Medjugorje, piccolo villaggio sperduto tra le montagne della Bosnia Erzegovina, dove gli abitanti, croati, sono ferventi cattolici. Leggi tutto “Cosa significa Medjugorje”

Coscienza. Civismo

Padre Dante ebbe a scrivere, nella Divina Commedia, a proposito della società : “considerate la vostra semenza, fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.

Ovviamente, per “canoscenza”, termine del 1200, era da intendersi conoscenza della società che ci circonda, conoscenza della natura dell’uomo, del prossimo, del nostro simile, che avviene se si impara, per similitudine, a conoscere se stessi. Leggi tutto “Coscienza. Civismo”

Deus, caritas est e Spe salvi (facti sumus)

Queste sono le due encicliche del Papa Benedetto XVI.

Molti filosofi dicono che il mondo di oggi è dominato dal relativismo e dal nichilismo.

Il termine relativismo è quella posizione filosofica che nega l’esistenza di verità assolute, perciò Dio viene a mancare. L’unico sapere è quello scientifico, che può spiegare perché si verifica ogni cosa. I valori giustizia, amore, bellezza, felicità, religione, morale arte, sono quindi fondati da categorie diverse da quelle della scienza. La scienza può spiegarli come processi biologici, chimici, ma, è certo che sarà sempre l’uomo a decidere quello che vuol fare, in base, a mete, sogni, ideali. Leggi tutto “Deus, caritas est e Spe salvi (facti sumus)”

Dichiarazione dei diritti dell’uomo, globalizzazione

La Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni unite, il 10 dicembre 1948, è l’ideale da raggiungere da tutti i popoli.

All’ art. 1, è scritto : tutti gli essere umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di coscienza e devono agire, gli uni verso gli altri, in spirito di fratellanza.

All’art. 3, è riportato : ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona. Leggi tutto “Dichiarazione dei diritti dell’uomo, globalizzazione”

Dichiarazione universale dei diritti umani

Tutti gli esseri nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.

Essi sono dotati di coscienza e ragione e devono agire, gli uni verso gli altri, in spirito di fratellanza (Questo è il primo articolo della dichiarazione).

Questa dichiarazione universale è il documento presentato da Eleanor Roosevelt, ed adottato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nella sua terza sessione, il 10 Dicembre 1948, a Parigi, con la risoluzione 217 A.

Tale dichiarazione, è derivata da principi etici europei, dalla dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti , e, soprattutto dalla dichiarazione, dell’uomo e del cittadino, stesa nel 1789, durate le Rivoluzione francese. Ed è la base di molte conquiste civili del XX secolo.

Leggi tutto “Dichiarazione universale dei diritti umani”

Differenze fra il Buddismo ed il Cristianesimo

Incomincerei col ricordare le “Conversazioni notturne tenute a Gerusalemme“ dal Cardinale Carlo Maria Martini, indimenticabile Arcivescovo di Milano che, pur malato di Parkinson, era solito risiedere sei mesi a Gerusalemme e sei mesi nella casa dei Gesuiti di Galloro, incontrando e discutendo di tutti problemi teologici, con Rabbini ebrei, Iman mussulmani, monaci Indù, monaci Buddisti Zen.

Ricordo che, per Lui, per cambiare il Mondo, bisognava togliere all’uomo la paura, l’aggressività, abolire le ingiustizie tra i poveri ed i ricchi, sostenendo, soprattutto, che Cristo era morto per la difesa della giustizia. E la sua Regola d’oro era amare il prossimo come se stesso, perché ogni persona è te stesso. Chiedere scusa, da parte della Chiesa, degli studi di Galileo Galilei, di Darwin, teorie, confermate poi, scientificamente, dalla realtà.

Leggi tutto “Differenze fra il Buddismo ed il Cristianesimo”

Dio non fa differenze fra embrione e bambino

Il nostro Papa, Benedetto XVI, nel dire che la vita è sacra, ha fatto sua la considerazione che “l’embrione è come un figlio, ed ha diritto alla vita”.

Ha infatti affermato che l’amore di Dio non fa differenze tra il neo concepito, ancora nel grembo della madre, od il bambino, od il giovane, o l’uomo maturo, o l’anziano.

E’, infatti, che, all’atto della fecondazione, avviene il mutamento sostanziale, e si costituisce un nuovo essere umano, con un patrimonio genetico individuale ed irripetibile, che gli consente di essere soggetto attivo della propria costruzione. Leggi tutto “Dio non fa differenze fra embrione e bambino”

Dubbi sulla Resurrezione

Siamo in tempo di Quaresima e, qualche fonte mediatica, aveva tentato pochi giorni addietro, uno scoop giornalistico, come già avvenuto per il libro ed il film: il Codice da Vinci, sostenendo, come attuale, il ritrovamento, a Gerusalemme, della tomba di Gesù, San Giuseppe e Maria.

La scoperta, ad opera di un archeologo ebreo, ha fatto il giro del mondo, ma è stata subito ridimensionata. Il ritrovamento, in effetti, era già avvenuto, a Gerusalemme, nel 1980, ma era stato considerato solo una casuale omonimia in quanto i nomi Giosuè, Giuseppe, Maria, molto fusi, oltre ad essere appartenenti a famiglia, all’epoca, molto facoltosa, cosa che non si sarebbe potuta dire di Giuseppe. Leggi tutto “Dubbi sulla Resurrezione”

Enuma Elish

Un Testo redatto mille anni  prima della Bibbia

Si crede che la Bibbia sia il primo e più antico libro della storia umana, ma un antico testo, l’Enuma Elish, inciso su sette tavolette di argilla, riporta  una testo di mille anni antecedente, da attribuite al nume Sumero An, dio del Cielo, testo però incompleto per essersi ritrovati  solo 27 articoli, nella stele  del re Ur-Namnu.

Infine, un altro di cinquecento anni  precedente, rispetto al Decalogo della Torah, il Codice di Hammurabi, di 282 articoli, per quasi tutti i casi della vita sociale dell’epoca, in cui era molto diffusa la schiavitù, con molte disposizioni inerenti.

Leggi tutto “Enuma Elish”

Etica e male

Gli studi genetici, che gli scienziati stanno portando avanti, hanno accertato che il 98% del nostro genoma, è simile a quello delle scimmie.

Anzi, da pochi giorni, c’è stata la pubblicazione che abbiamo molti geni in comune anche con altre impensabili specie d’ animali, andando indietro nel tempo.

A me piace pensare che tutto è avvenuto per un lento processo divino di adattamento, emancipazione, e che ciò che distingue, per esempio, nel modo più netto, l’uomo dalla scimmia, sia il pollice opponibile, ed una immaginazione, od anima, opponibile. Leggi tutto “Etica e male”

Faifoli sannita, romana, benedettina, celestiniana

Vi ringrazio anzitutto per la vostra numerosa e qualificata presenza, in questa chiesa di S. Maria a Faifoli, in territorio di Montagano. Lo faccio iniziando dall’organizzatore di questa bella manifestazione di fede e di cultura che è stato il Dott. Enzo Ferro.
Vorrei poi intrattenervi sulla storia di questa chiesa e di Faifoli, il cui nome e il cui sito essa ricorda. Lo farò brevemente, diciamo a volo d’aquila, senza però rinunciare ad un’adeguata illustrazione d’insieme. Per una migliore chiarezza espositiva, procederò schematicamente per punti.
Punto primo: La Faifoli sannita. Intanto il nome: Fagifulae. Ce lo ha tramandato Tito Livio (Ab Urbe condita libri, XXIV 20) e Plinio il Vecchio (Naturalis Historia III 12, 117). Significa, come è facile intendere, “città dei piccoli faggi”: fagus, più il suffisso del diminutivo. La sua prima attestazione, presente nel 24° libro della Storia di Roma di Tito Livio, coincide con l’anno 214 a. C., due anni dopo la battaglia di Canne, quando Quinto Fabio Massimo la espugnò, per essere passata dalla parte di Annibale. Allora Fagifulae era un oppidum, cioè un villaggio fortificato del Sannio Pentro e occupava, grosso modo, il territorio a emiciclo, alla destra di questa chiesa. Leggi tutto “Faifoli sannita, romana, benedettina, celestiniana”

Famiglia e Pacs

La famiglia non l’hanno inventata i giuristi, c’era da prima, poiché non si è mai visto gli uomini vivere in modo diverso. La moglie, o compagna, completa l’uomo, perché solo cosi si può perpetuare la specie.

La sua essenza è nel “consortium”, reciproca volontà di vivere insieme, che fa della coppia la primordiale cellula della società.

Ed il matrimonio,pertanto, ha il compito di rendere pubblica la libera scelta dei coniugi, producendo su di sé la protezione del diritto, che è fatto di obblighi, di regole, che naturalmente si sono codificate storicamente, nel corso dei secoli. Leggi tutto “Famiglia e Pacs”

Fede

La parola fede deriva dal latino fides.

Significa fiducia. Ma, è certo che solo di noi stessi possiamo essere sicuri.

Potrebbe significare, al limite, anche solo il timore di non nutrire fiducia in altri.

Ma, allora, dovrebbe intervenire un significativa fiducia in quelle cose che si sperano, ma non si possono dimostrare.

E, solo per mezzo di questa opportuna ipotesi soprannaturale, noi riteniamo possono essere  vere le cose rivelate da Dio.

Ma è solo la preghiera che può essere d’aiuto a darci questa speranza. Un poco come Giobbe, che non perse mai la fiducia in Dio.

Leggi tutto “Fede”

Fiabe, Favole, Parabole

Recandomi dai concessionari della religiosa libreria San Paolo in quanto un mio nipote il prossimo 26 Dicembre, alle ore 18, nella Chiesa dei Marianisti, sarà nominato Diacono, mi sono soffermato sulle numerose pubblicazioni dell’Arcivescovo Giancarlo Brigantini, ed ho chiesto all’addetto da quale libro incominciare.

Mi è stato raccomandato il testo: “Cari giovani, scrivo a Voi”, una serie di fiabe scritte per far comprendere il significato delle stesse, non fermandosi al puro racconto ma, identificando i soggetti con la corrispondente realtà, per trarne insegnamenti, morale, esortazioni, suggerimenti per i giovani del nostro tempo, distratti dalla televisione, dalle discoteche, dalle moto, dalla droga, come si sente ogni giorno.

Leggi tutto “Fiabe, Favole, Parabole”

I fatti del giorno che ci fanno vergognare

Non c’è giorno che sui giornali nazionali, alla televisione, sui fogli locali, non si accennino avvenuti  sporchi guadagni di alcuni politici, favori nascosti, combine in corso, continue prevaricazioni sulle donne, notizie di prepotenze di mafie onnipresenti, infine, degradanti azioni fatte da persone ritenute al di sopra di ogni sospetto.

Il pensiero è che, dai più, si è perso anche il senso della vergogna di quanto si commette, o si è commesso, per ridare alla nazione, quel rispetto che storicamente meriterebbe.

La vergogna, che potrebbe derivare dal “vereor gognam”, o dalla verecondia, dovrebbe significare sentirsi a disagio nei confronti degli altri, e quindi anche di se stessi, quando si mettono in atto azioni sulle quali tutti dovrebbero avere uno sguardo  di vera disapprovazione. Leggi tutto “I fatti del giorno che ci fanno vergognare”

I Ricordi

I ricordi sono la nostra storia. È difficile dimenticarli quando si rivivono o se ne ha una costante nostalgia. Essi hanno il colore che gli diamo, tutto dipende da come li conserviamo, o dalla memoria che ne avremmo.

Vorremmo tutti, a volte, tornare indietro. Per esempio, l’amore, nella vita, può concederti solo brevi fermate che tutti dovremmo valutare, quando, cioè, l’emozione ti fa battere il cuore. Dovremmo allora regolarci, e fare come le onde del mare che si riversano sugli scogli, e tornano però sempre a rifrangersi.

Leggi tutto “I Ricordi”

Il Codice da Vinci

Finalmente abbiamo potuto prendere visione, nella affollata sala n. 2 del Multisala Maestoso, di Campobasso, del film Il Codice da Vinci, pubblicizzato, su tutti i giornali, dagli americani, in maniera epocale su tutti i media, anche per il suo alto costo.

Se il libro di Dan Brown , prescindendo dalle questioni religiose, si era presentato, in maniera interessante, come una thriller, che trascinava l’attenzione del lettore, in maniera suggestiva ed avvincente, con tutte le spiegazioni su un ipotetico Priorato di Sion, il film non riesce a dare l’idea di quanto descritto e spiegato nel libro. Leggi tutto “Il Codice da Vinci”

Il Creatore dell’universo

Per la Scienza Dio è una causa, per la Filosofia è un’idea, per la Religione è un amorevole Padre Celeste.

Per lo scienziato Dio è una forza primordiale, per il filosofo è un’ipotesi, per la persona religiosa è una   esperienza spirituale.

L’uomo può comprende la personalità di Dio, guardando dal finito all’infinito, mentre Dio  dall’infinito. Però, quanto più completamente un uomo comprende se stesso, ed apprezza il valore delle personalità dei suoi simili, tanto più dovrà comprendere l’ immensa grandezza del Padre Originale.

Leggi tutto “Il Creatore dell’universo”

Il Natale oggi e quello quand’ero ragazzo

II Natale è una festa legata soprattutto al solstizio invernale ed, in ogni tempo, come tutt’ora, è stata considerata sempre la festa più popolare dell’anno, riuscendo a ricomporre intere famiglie.

Lo era, infatti, fin dai tempi più antichi per i diversi, numerosi, popoli abbracciati dall’impero Romano: Si festeggiava, infatti, il ritorno del Dio Sole, esempio Horus partorito dalla Dea-Vergine Iside, in Egitto; Thammuz, nelle religioni Iranico-Caldee , partorito dalla Dea Istar, in inglese Easter, attraverso il culto del Dio Mitra, che era entrato nelle abitudini dei Romani. Nella città eterna, nell’età precedente l’era Cristiana, ed è storia che esistevano più di duemila mitrei. Leggi tutto “Il Natale oggi e quello quand’ero ragazzo”

Il Padre, oggi

Ora che sono plurinonno, ed ho visto i tempi evolversi nel corso del secolo scorso, posso anche dire la mia, che sicuramente , è la storia dei più.

Mio nonno, l’unico conosciuto, era della seconda metà dell’ottocento. Ricordo che mio padre, e tutti i miei zii, gli davano del voi. La notte, metteva in testa la papalina ed un camicione, di giorno sempre mutandoni e maglie di lana dalle maniche lunghe, il giorno, la camicia, con colletti inamidati e, per usanza dell’epoca, portava sempre il lutto. Leggi tutto “Il Padre, oggi”

Il primo ed il più grande presepe del mondo

Mancano meno di trenta giorni al giorno di Natale ed il prossimo 3 Dicembre è la prima domenica d’Avvento.

Tutti gli appassionati presepisti sono particolarmente impegnati nel preparare una loro soggettiva Natività, anche per il concorso che, il provider Aliseo, ha indetto da più anni, con la partecipazione di Monsignor Orlando Di Tella, parroco di Pietracupa, a cui, assieme al Sindaco, tocca la scelta dell’opera più significativa dell’anno. Leggi tutto “Il primo ed il più grande presepe del mondo”

Il rapporto tra scienza e fede

Il rapporto fra scienza e fede, quest’ultima intesa, però, come potere temporale della Chiesa, non si dovrebbe portare a livello di rozza diatriba. La scienza entra in conflitto con la Chiesa, ma non con i dogmi teologici su cui la Dottrina Cattolica si fonda.

Galileo, per esempio, per questo, da Bologna si trasferì a Padova, dicendo, però, che non vi era contestazione tra le verità di fede e quelle della scienza. Entrambe sono strumento di quanto Dio ne è l’autore. La differenza è nella diversa materia, che viene presa in esame, se, cioè, alle Sacre Scritture, o all’esame dei fenomeni naturali.

Leggi tutto “Il rapporto tra scienza e fede”

Il senso ed i doveri della vita

Siamo vicini al Natale e sembra che ci sia una migliore disposizione in tutti i rapporti familiari e tanti altri, in genere. Mi auguro che questo periodo si prolunghi, ma è solo una speranza perché l’anno muore e tutto, come al solito, torna come prima.

Si riinizia l’anno, infatti, in situazioni diverse, senza ricordarsi che i nostri giorni sono solo un viaggio profondo alla scoperta di noi stessi.

Le comunità italiane sembrerebbero essersi allineate, generalmente ai precetti della religione cristiana: Partecipare alla Messa tutte le Domeniche, i giorni comandati, confessarsi almeno una volta all’anno, santificare la Santa Pasqua, venire incontro alle necessità, della Chiesa e dei bisognosi, sempre in base alle proprie possibilità, ma, son sicuro, tale comportamento non è di tutti. Leggi tutto “Il senso ed i doveri della vita”

Il Vangelo di Giuda

Come una detonazione telecomandata, ad orologeria, in occasione della festa più importante della Cristianità, la Santa Pasqua, tutti i mass media hanno riportato la notizia del ritrovamento di un documento finora ritenuto perduto: II Vangelo di Giuda.

Il manoscritto, in copto, egiziano evoluto misto a greco, è stato autenticato e tradotto 1.700 anni dopo la sua composizione, con un lavoro durato cinque anni. Leggi tutto “Il Vangelo di Giuda”

Immunità, impunità, complicità

La confusa situazione attuale, in Italia, fatta di lobbies, corporazioni, continue promesse, infinite diatribe, continue contestazioni, che arrivano sino a far intervenire continuamente il Presidente della Repubblica, ci spinge ad rimarcare alcuni concetti che riguardano gli uomini politici.

La parola immunità, deriva da latino, “in mumus”, senza gravami, è la situazione giuridica soggettiva, riconosciuta e garantita, a vari soggetti, in funzione della loro posizione, o funzione istituzionale. Leggi tutto “Immunità, impunità, complicità”

Innamorarsi

L’innamoramento è uno dei momenti più romantici, magici della nostra vita.

Di questi, anche se pur da anni se ne scrive sempre, non se ne sa ancora nulla.

Innamorarsi è, comunque, sempre, una delle esperienze più belle e, si può dire, più sconvolgenti della nostra esistenza, ma come nasce, come dura, se soltanto un periodo, o, in certi casi, tutta la vita, non si può  sapere a priori.

Di certo, è un fatto unico che accomuna tutti, donne e uomini, con battiti del cuore accelerati, il continuo pensiero della persona di cui si è innamorati, con punte anche di un po’ di gelosia, perché la persona amata potrebbe avere anche altri corteggiatori, e di cui, sempre, se ne costruisce un’immagine al di sopra della realtà. Ed è naturale, successivamente, che l’innamoramento, poi crei anche una vera dipendenza, perché si vorrebbe essere sempre insieme e, quando la persona viene a mancare, si entra in crisi.

Ci si può innamorare di un sorriso, di una telefonata, del profumo personale, di persone che hanno simili DNA, di preferenze culturali, di condivisione degli stessi valori, di avere uguale educazione, di avere le medesime abitudini familiari, di essere stato aiutato in particolari occasioni, di chi ha una affettuosa empatia nei tuoi confronti.

Questo può avvenire in ogni età, a cominciare dal colpo di fulmine, ed ad iniziare dai giovani di 16 anni e delle ragazze di 14, sino, eccezionalmente, a persone di 90 anni.

Direi, quindi, che l’innamoramento ci capita, mentre l’amore si sceglie, perché  si deve pensare di invecchiare insieme , ragionare sulla scelta del domicilio più conveniente, del necessario calcolo economico per andare avanti, la speranza di un futuro possibile, la  formazione di una vera famiglia, la programmazione dei figli.

Se volgiamo uno sguardo al lontano passato, esempio in India, dove imperavano le caste, l’innamoramento non poteva esistere in quanto si doveva rimanere sempre nella stessa casta. Se poi passiamo in Cina, erano solo i genitori che potevano stabilire il  futuro dei  figli.

L’innamoramento, penso, per tutto questo, sia nato in Grecia, dove Platone incominciò a parlare dell’amore come l’unica forza che poteva legare due persone in modo sublime, indissolubile. E c’è, a riprova, una ricca letteratura di poeti: Saffo, Pindaro, Alceo, e, presso i romani : Catullo, Ovidio.

Il vero innamoramento, poi, fa la sua vera comparsa con lo viluppo della borghesia che costituì una diffusa rivolta contro il matrimonio combinato, una effettiva affermazione della libertà. Ricordiamo, storicamente, Tristano e Isotta, Paola e Francesco, Abelardo d Eloisa,  questi ultimi uniti nella stessa tomba dalla volontà popolare, Romeo e Giulietta.

Ma, come noto, i secoli caratterizzati da un profondo coinvolgimento emotivo, sono la fine del settecento e soprattutto l’ottocento, che vedono l’inizio del Romanticismo in Germania, chiamato Sturm und Drang, dopo il precedente secolo dei lumi.

Il nostro Leopardi, In Italia, ne espresse il senso più completo, con le sue immortali poesie.

Interpretazione dei sogni

Parlando di interpretazione dei sogni, il nostro pensiero è corso subito a Giuseppe, figlio del Patriarca Giacobbe e di Rachele, come si evince nella Bibbia, diventato Viceré dell’Antico Egitto.

Giacobbe amava Giuseppe più degli altri indici figli, perché lo aveva avuto in vecchiaia e pensava di farne il suo successore, diversamente dalla tradizione che voleva che il successore fosse il primo figlio Duren.

A tal proposito gli aveva fatto un bel vestito dalle lunghe maniche, cosa invidiata dai fratelli. A ciò si aggiungevano i suoi sogni: Il primo era che, mentre stavano legando i covoni in campagna, il suo covone si alzò restando in piedi, mentre quelli dei fratelli si inginocchiavano davanti al suo. Il secondo: Il sole, la luna ed undici stelle si inginocchiavano davanti a Lui.

Leggi tutto “Interpretazione dei sogni”

Italia arcaica, nome dell’Italia, indoeuropei, antiche origini

Circa 200 milioni di anni fa, dalla costa dell’Africa settentrionale, nel corso di 20 milioni di anni, si staccò una grande “zolla” di circa 1000-1200 chilometri, larga 100-150, lasciando quel vuoto che oggi vediamo tra Tunisi e Bengasi.

Quella zolla, che sarà la futura Italia, galleggiando sul Sima, (silicato di magnesio), per circa 100 milioni di anni, toccò e si uni al continente Europeo. L’impatto, come per l’India e la catena della Himalaya, fu così comprimente e continuo, per alcuni milioni di anni, che si formarono dei corrugamenti che originarono le Alpi. Leggi tutto “Italia arcaica, nome dell’Italia, indoeuropei, antiche origini”

L’albero del Bene e del Male

La trattazione dell’argomento è piuttosto complessa per la diversità delle fonti.

La prima moglie di Adamo, non fu Eva, fu Lilith, creata, come Adamo, con argilla e polvere. Eva, invece, fu creata successivamente dalla costola di Adamo.

Per comprendere cosa significa l’albero della conoscenza del Bene del Male, bisogna considerare l’altro albero presente nel giardino dell’Eden, l’albero della Vita.

Leggi tutto “L’albero del Bene e del Male”

L’amore dal punto di vista della fisica quantistica

Per vedere un vero cambiamento reale nella nostra vita, si dovrebbe ricorrere alla fisica quantistica, visto che questa scienza veniva insegnata da due grandi maestri da oltre duemila anni: Buddha e Gesù.

Bisogna iniziare a comprendere, ed a capire, che scienza e fede sono, in realtà, una unica cosa, visto che nell’Universo non esistono separazioni, tutto è collegato, e la vera Religione è praticare l’amore in ogni momento della vita.

Con ciò si andrà a capire che noi siamo responsabili di tutto quanto succede sul pianeta, prendendo consapevolezza da quel soffio divino che risiede dentro di ognuno di noi , sin dalla nascita.

Leggi tutto “L’amore dal punto di vista della fisica quantistica”

L’Anno Bisestile e la Misurazione del tempo

La misurazione del tempo è stata la prima scienza esatta dell’antichità. Un modo era quello di tener conto dei giorni trascorsi, segnando una tacca al giorno su un tronco d’albero, ma non era un metodo pratico per i mesi e le stagioni. Ci si accorse, invece, che la Luna scandiva il passare del tempo, con altrettanta regolarità della luce e delle tenebre. La Luna fu così la chiave del primo sviluppo di molti calendari.

Considerando che le unità base del calendario sono tre: Il giorno, il mese e l’anno, corrispondenti a tre fenomeni astronomici, rispettivamente alla rotazione giornaliera della Terra, alla rotazione della Luna, ed alla rotazione della Terra intorno al Sole, dobbiamo inoltre considerare che, anche acausa maree, il giorno fu aumentato di circa 1,6 millesimi di secondo per secolo, avendo questo risultato:

Leggi tutto “L’Anno Bisestile e la Misurazione del tempo”

L’effetto serra

Da vecchio ed appassionato sciatore, non mi è mai capitato di non poter mettere ancora gli sci, il 22 gennaio, a Campitello Matese, all’Aremogna, a Pizzalto, od al Pratello di Roccaraso, ne sulla Maiella, o montagne del Centro Italia.

Alcuni impianti alpini del Nord si sono salvati perché, con i cannoni da neve,  sparando nevischio artificiale solo sulle piste, immettendo ghiaccio sintetico azzurro, hanno potuto, tra tutto il verde circostante, far svolgere le gare internazionali programmate per le coppe del Mondo.

Tutti i meteorologi hanno spiegato il fenomeno con le sempre maggiori conseguenze dell’ effetto serra.

Ma come funziona e che cosa è questo effetto serra? Leggi tutto “L’effetto serra”

L’Eutanasia

Non si placa la polemica circa la legge olandese sull’eutanasia, e sulla selezione dei bambini, dopo le dichiarazioni del ministro Giovannardi, che le ha paragonate alle leggi del nazismo.

In effetti l’eugenetica ha una storia molto antica. A Sparta i bambini appena nati, ma con malformazioni, venivano gettati dalla rupe Taigete ed, ad Atene, venivano abbandonati. A Roma, altrettanto, i figli deformi infatti, venivano gettati dalla rupe Tarpea. Leggi tutto “L’Eutanasia”

L’indifferenza etica

In Indonesia, ieri, tre esponenti della locale comunità Cristiana, sono stati fucilati, con l’accusa di aver fomentato disordini infra-religiosi, nonostante la perorazione di clemenza del ministro D’Alema, al collega degli Esteri indonesiano.

Nel mondo non si è levata alcuna voce di protesta, e non ci sembra che nessuno si sia indignato , nelle nostre società occidentali, contrariamente alle società islamiche, come accaduto per le note vignette danesi di Maometto, od al riporto delle parole medievali dell’ imperatore Bizantino, Manuele il Paleologo, pronunciate da Benedetto XVI, nel suo discorso all’Università di Ratisbona. Leggi tutto “L’indifferenza etica”

L’innamoramento e l’amore

Perché ci si innamora di una, o di uno, piuttosto che un’altra, o piuttosto che un altro? Il tutto, all’improvviso, come fatto casuale, nello spazio di 20 secondi, ed è in genere quello che si chiama il cosiddetto colpo di fulmine. Ossia, è una decisione che impegna il cuore, la mente, i sogni.
Escludendo, ovviamente, la capacità di alcune donne che, con la loro seduzione, ti fanno perdere la testa e decidere di conseguenza. L’innamoramento, che non sfocia con l’amore, dura circa quattro minuti perché è solo emozionale, e il più delle volte si esaurisce nell’arco di 12-18 mesi.

La materia, comunque, è molto complessa ed è stato oggetto di molti famosi psicanalisti, a cominciare da Freud, sino al sociologo Alberoni. Leggi tutto “L’innamoramento e l’amore”

La chiesa di S.Maria de Foras a Campobasso

Vicino alla chiesa di Santa Maria de Foras, a qualche chilometro da Campobasso, nella zona della Foce, in una villetta isolata in mezzo ad un folto verde, visibile da una parete di cristallo, lascito della famiglia dei fiorai Di Lauro, la Diocesi ha creato un piccolo eremo ove, lontani dal caos della città, si può restare più giorni, per isolarsi nella preghiera. Leggi tutto “La chiesa di S.Maria de Foras a Campobasso”

La Chiesa romana in cammino

Anche se lento, è importante sottolineare il salto di qualità che la Chiesa Romana sta facendo rispetto al vecchio codice di Diritto Canonico del 1917.

Basta pensare che, prima, ad un estraneo, era severamente proibito toccare il calice, la pisside o patena, con le ostie consacrate.

Invece, già nelle istruzioni del 1973, “Immensae Caritatis”, si definì la persona del “ministro straordinario della Eucaristia”, ossia ogni battezzato e cresimato, adulto, uomo o donna, incaricato della distribuzione del pane eucaristico, sia durante che fuori della celebrazione della Messa, il che significò passare da una struttura gerarchica, ad una ministeriale, che meglio si addiceva al nuovo portato del “popolo di Dio”. Leggi tutto “La Chiesa romana in cammino”

La congiunzione planetaria chiamata Cometa

Sono un appassionato presepista che ho la copia esatta, in  formato ridotto, del presepe che si trova a San Polo Matese. Tanti anni fa, oltre ad averne costruito uno con pastori che si muovevano, ho portato i miei figli, ed i miei nipoti, in tutte le chiese, anche dei paesi vicini, per vedere quali erano i più belli. Ricordo che il Commendatore Colitti mi gratificò anche d’un premio e, per più anni, ho eseguito le foto, per conto del Provider Aliseo, dei tanti lavori artistici che si esponevano a Campobasso.

L’importante, ora, è che in quelli che ancora si allestiscono nelle case, o si acquistano sulle bancarelle, ci siano quei Re Magi che, di solito, vengono posti agli angoli dei presepi realizzati, spostati quindi, ogni giorno, di un piccolo tratto, quasi passo dopo passo, per avvicinarsi a Betlemme, all’Epifania, il 6 Gennaio, alla capanna del bambino Gesù, con su una stella..

Leggi tutto “La congiunzione planetaria chiamata Cometa”

La Coscienza, lo spirito

Gli atomi, le molecole, così tutta la materia che ci circonda, così come i tessuti del nostro corpo, sono fatti di tre particelle : i protoni, i neutroni e gli elettroni.
Gli elettroni hanno carica elettrica negativa, i protoni una carica positiva, i neutroni sono invece elettricamente neutri. I protoni ed i neutroni hanno una massa molto simile, mentre gli elettroni hanno una massa di circa 1800 volte minore.
Gli elettroni sono dei leptoni, mentre i protoni ed i neutroni sono degli adroni.
Gli adroni sono quelle particelle che sono sono soggette all’interazione nucleare forte, mentre i leptoni non ne sono soggetti, come una particella neutra che non risente di un campo elettrico. Leggi tutto “La Coscienza, lo spirito”

La Croce e la mezza Luna

La Croce e la mezza Luna sono i simboli del Cristianesimo e dell’Islam.

La croce, strumento del supplizio di Cristo, probabilmente deriva dal sanscrito”krugga”, che significa palo, al quale i condannati venivano inchiodati od impalati, e, conseguentemente, dal latino “crux”.

In seguito, al palo, venne aggiunto un altro palo trasversale, e, dalla combinazione dei due elementi, si ebbero tutte le forme classiche che riscontriamo nei dipinti dei grandi pittori croce commissa, a forma di tau greca, croce latina, formata da un palo più lungo ed uno più corto, messo, in orizzontale, a 30 cm. dall’estremità del palo maggiore, croce greca, dai bracci uguali. Infine croce ad otto bracci, come in molte icone. Leggi tutto “La Croce e la mezza Luna”

La faglia di Oratino, il suo mondo, ipotesi, considerazioni.

Spuntone di roccia a 710 mt. d’altezza e 10 Km da Campobasso, Oratino è riportata, nel catalogo Baronum del 1150, con il nome di Lauretinum.

Quest’etimo ci porta a pensare ad un originario bosco di alloro, sede delle prime famiglie che Vi si fermarono.

Come noto, l’albero di alloro era mitologicamente sacro ad Apollo, Dio delle arti e della giovinezza e, pertanto, simbolo di eccellenza: per questo, ai poeti, ai vincitori, si cingeva sempre il capo di un suo serto, in verità appropriato agli abitanti del luogo che sempre, nel tempo, si distinsero nelle sculture, nelle pitture, nelle decorazioni. Leggi tutto “La faglia di Oratino, il suo mondo, ipotesi, considerazioni.”

La famiglia umana è storica, non naturale

Il Papa, nei confronti dell’ipotesi legislativa in corso dei “Dico”, continua a parlare di famiglia naturale, nel senso di unione eterosessuale, come si è andata affermando, nella storia dell’uomo.

Ma l’espressione non è esatta perché, in tutto il mondo animale, senza eccezioni, le madri possono unirsi con i figli, i padri con le figlie, i fratelli con le sorelle.

In natura non esistono regole, quelle prescrizioni, che le comunità scelgono per vivere nello stesso posto, senza creare tare ereditarie, difetti derivanti dalla somma dei geni negativi. Leggi tutto “La famiglia umana è storica, non naturale”

La fotosintesi clorofilliana dal punto di vista quantistico

La clorofilla è un pigmento verde presente in tutte le piante, e le alghe, che ha lo scopo di assorbire i fotoni necessari alla sintesi dei carboidrati. Converte al 99 % l’energia radiante, raccolta dalle foglie, per la successiva sintesi biochimica.

Per meglio dire, quando una molecola viene investita da un fotone, lo stato di uno degli elettroni, contenuto nella foglia, passa ad un livello energetico più alto, secondo le teorie da Einstein, Podoski, Rosen: (EPR), effettuando nello spazio di tempo di 10/-15, la relativa sintesi chimica.

Leggi tutto “La fotosintesi clorofilliana dal punto di vista quantistico”

La nascita del celeste impero

Dal 22 settembre, al 28 gennaio 2007, presso le Scuderie del Quirinale, in Roma, è stato allestito uno spazio espositivo dal titolo: Cina, nascita di un Impero.

Della storia dei Sumeri, degli Egizi, degli Assiri, dei Babilonesi, degli Accadi, dei Medi, degli Ittiti, dei Greci, degli Etruschi, dei Romani, ci sono  infiniti testi di divulgazione. La Cina, per me, era un mondo quasi sconosciuto, soprattutto del suo passato, il passato di una civiltà antica e complessa, di quella che è la nazione più popolosa del mondo, e che ora è anche alla ribalta della politica e dell’economia mondiale. Leggi tutto “La nascita del celeste impero”

La Ragione, la filosofia, la scienza

La ragione, può essere pratica o teoretica Se pratica, è la facoltà del pensiero, propria solo dell’uomo, in grado soprattutto di determinare rapporti logici, formulare giudizi e, in genere, riguardare una operazione

Se teoretica, ossia la filosofia, è la facoltà dell’intelletto per mezzo della quale si esercita l’umano pensiero razionale, ovvero quello rivolto ad argomenti astratti, che fanno parte di un certo tipo di ragionamento, contrapposto alla sfera della irrazionalità.

La psicologia conoscitiva della mente porterebbe a ragionamenti più o meno corretti, in quanto ha una capacità di calcolo. La ragione, che deriva dal latino “ratio“, significherebbe, infatti, calcolo o rapporto. Cicerone, per primo, la usò per tradurre la parola greca “logos“, che non aveva altro significato che discorso.

Leggi tutto “La Ragione, la filosofia, la scienza”

La rivoluzione morale e sentimentale dei giovani d’oggi

Tornando a casa mia nipote, iscritta al quarto anno della Università cattolica di Roma, c’è stato tra noi un aggiornamento sul mondo universitario attuale, nelle metropoli.

Mi sono accorto che, noi nonni, oltre che matusa, ci possiamo considerare davvero reperti archeologici.

La vita dei giovani è tanto cambiata nelle grandi città, che, noi settantenni, non ci potremmo più riconoscere, stentando a credere che, in quasi mezzo secolo, tante cose sono totalmente cambiate. Leggi tutto “La rivoluzione morale e sentimentale dei giovani d’oggi”

La Rosa dei Venti

Ogni qual volta mi reco al mare, poiché sono nato in montagna, mi sento un ignorante. Quando vado, con qualche caro amico, su una barca a vela, cosa bellissima perché, scivolando di bolina, con lo sciabordio della barca sulle onde, e non con rumorosi e maleodoranti gommoni a miscela, mi accorgo d’essere fuori dal mondo. La cosa, però, mi far sentire a disagio , essendo al digiuno delle varie correnti d’aria e non saprei cazzare le vele.

Non parlo, poi, della solita nuotata per rinfrescare i piedi per le infuocate sabbie della spiaggia. Di solito, il primo tentativo è quello di raggiungere sempre la  boa più distante , ma le esperienze non sono state, a volte,  piacevoli per la direzione delle onde. Correnti tutte provocate dalla direzione dei venti.

Leggi tutto “La Rosa dei Venti”

La speranza

La Speranza, secondo un generale pensiero, è l’attesa di qualcosa che una persona vorrebbe che si verifichi, ma teme anche che non possa realizzarsi.

E’ pure un fondamento dei nostri pensieri, ossia la ricerca di ottenere una gioia prima della reale gioia, certamente una anticipata consolazione che dovrebbe superare il timore di una possibile realtà negativa, e, quindi, l’augurio in anticipo di un futuro sperato. Non è, pertanto, una illusione di quella in attesa della realtà.

L’amore, ad esempio, è quel pensiero dove si concentrano tutti i nostri più bei sogni per il futuro. E non è raro incontrare delle ragazze che, sfiorando un fiore, incomincino a fare: mi ama , non mi ama, attendendo l’ultimo petalo per cominciare a sognare quel principe azzurro che è già nei loro pensieri

Leggi tutto “La speranza”

La scienza incontra lo spirito ?

La scienza ha fatto di tutto, dalla sue origini, per evitare di confrontarsi con lo Spirito. Quando si parla di Spiritualità non significa pensare che essere Spirituali vuol dire confessarsi, andare in Chiesa la domenica mattina, e fare la Comunione. La Spiritualità è, infatti, una cosa profondamente diversa. Le Chiese, le religioni, sono una cosa, la Spiritualità è una altra, e può essere vissuta, come molti giovani attualmente, in modo autentico, indipendente, disertando le funzioni religiose.

Se l’origine di tutto si chiama Big Bang, o Creazione da parte di Dio, possono cambiare le parole, ma la sostanza è la stessa, credere in qualcuno, che sia superiore, ed ha creato tutto.

Leggi tutto “La scienza incontra lo spirito ?”

La Teoria dei quanti

La meccanica quantistica è la teoria, attualmente più completa, in grado di descrivere il comportamento della materia, delle radiazioni, e delle reciproche interazioni.

Come caratteristica fondamentale, la meccanica quantistica descrive le radiazioni, la materia, sia come fenomeno ondulatorio, che come entità particellare, al contrario della meccanica classica, dove la luce è descritta come un’onda, e l’elettrone come una particella.

La meccanica quantistica rappresenta, assieme alla teoria della relatività, la nascita della fisica moderna, ossia il principio della relatività ristretta che è a fondamento della fisica atomica, della fisica nucleare e subnucleare, della fisica delle particelle, della chimica quantistica.

Leggi tutto “La Teoria dei quanti”

Le diverse tradizioni della infanzia di Gesù

Si è proiettata domenica sera, giorno 10 Dicembre, alle ore ventuno, su Canale 5, la fiction La Sacra Famiglia, che, ovviamente trattava della infanzia di Gesù e, il giorno seguente, sempre alle ore ventuno, la seconda, ed ultima puntata.

Avendo letto molti dei vangeli apocrifi, ho riconosciuto immediatamente la versione del proto-vangelo di Giacomo e quello, molto simile, dello pseudo Matteo. Leggi tutto “Le diverse tradizioni della infanzia di Gesù”

Le Fuel Cells

Risolvere il problema dell’inquinamento urbano, e, contemporaneamente, gli effetti dei gas serra, è, al momento, uno dei compiti più urgenti della scienza, della tecnologia.

I ghiacciai si sciolgono al Polo Nord ed all’Antartide, riducendosi. Le acque del mare, di conseguenza, salgono di livello, diversi millimetri l’anno. Molte zone, per l’aumentato caldo, saranno destinate a desertificare. Alcune città marittime potranno essere parzialmente invase dall’acqua, come spesso accade a Venezia. Leggi tutto “Le Fuel Cells”

Le migrazioni dell’uomo

La specie umana, nella sua lunga storia iniziata milioni di anni fa, con Ie forme dell’ Homo habilis e dell’homo erectus, ha sempre manifestato una spiccata propensione alla migrazione, a spostarsi, cioè, dai luoghi di origine, per andare alla ricerca di nuovi, più fertili territori.

L’homo sapiens, nato in Africa, centomila anni addietro, prima si è rivolto verso l’Asia, perché contigua, 80.000 anni addietro e quindi verso l’Europa, attraverso Gibilterra, 50.000 anni dopo. Leggi tutto “Le migrazioni dell’uomo”

Le numerose festività del 25 Dicembre

Il 25 Dicembre è la giornata più ricca di feste religiose nella storia dell’umanità.

Nelle radici di questa ricorrenza, dai tempi più antichi, molti secoli prima del Cristianesimo, ci sono  le divinità dell’Egitto, della Mesopotamia, della Persia, della Siria, della Arabia, della Antica Roma, del Messico, dello Yucatan, ed addirittura dell’India.

Leggi tutto “Le numerose festività del 25 Dicembre”

Le onde gravitazionali

Il premio Nobel per la fisica, per l’anno 2017, è stato assegnato a tre americani : Rainer Weiss, Barry Bensh, Kip Thorne, per il loro contributo legato al progetto LIGO ( Laser Interferometer Gravitazional Observatory ) per la rilevazione delle Onde Gravitazionali.

I tre scienziati hanno avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo del doppio interferone che, il 14 Settembre 1916 , ha avvistato quelle onde previste 100 anni prima dalla Teoria della Relatività Generale di Albert Einstein, con la collaborazione e conferma dell’ Interferometro Virgo di Pisa.

Lo scopo di questi strumenti era quello di trovare quelle increspature che si sono formate nello spazio tempo dell’Universo, quando due buchi neri, stelle di neutroni, che girandosi intorno, si sono scontrati, l’uno contro l’altro, alla velocità di 150000 Kilometri al secondo.

Leggi tutto “Le onde gravitazionali”

Le radici dell’Europa

Più volte, a buon diritto, si è parlato, delle sue radici, nella costituzione di quella futura Europa, composta di 25 paesi.

Una domanda, però, è d’obbligo. Cos’è l’Europa? È un continente? E dove sarebbero i suoi confini? Nessuno, infatti, lo può dichiarare, perché l’Europa è fatta soprattutto di storia, di quella che nasce da Roma, sulle profonde radici della Grecia e, successivamente, della Palestina. Nei libri, è scritto che, la “Grecia capta, captavit Romam”, ossia la Grecia conquistata con le armi, conquistò Roma, con la cultura. Leggi tutto “Le radici dell’Europa”

Le radici dell’Europa ed il suo futuro

L’Europa non ha veri confini geografici. È la parte ad ovest degli Urali de continente Euroasiatico e le sue frontiere politiche sono state sempre mutevoli.

Se, quindi, non vogliamo ridurci all’attuale mercato comune, con una unica moneta l’Euro, nel tentativo di combattere le inflazioni dei diversi stati, dobbiamo scoprire le sue storiche radici culturali, religiose.

Sono queste, tenendo presente le continue vicende belliche succedutesi da quando, cinquemila anni addietro, da Ittiti lasciammo le terre comprese fra il Mar Nero ed il Caspio, che ci daranno la consapevolezza di un destino comune: Greci, Macedoni, Celti, Etruschi, Galli, Latini, Angli, Sassoni, Daci, Parti, tanti altri popoli che, poi, con i Romani, hanno scritto la Storia.

Leggi tutto “Le radici dell’Europa ed il suo futuro”

Libertà ed Uguaglianza

L’uomo, in quanto individuo, deve essere libero, come essere sociale deve trovarsi  con gli altri individui, in un rapporto disuguaglianza.

La libertà e l’uguaglianza sono valori fondamentali della democrazia. Una società può dirsi democratica quando è regolata in modo tale che gli individui sono liberi.

Caratteristica delle forme democratiche di governo sarebbe il suffragio universale, che è  una applicazione del principio di libertà, in modo che il votante può esprimere  il suo voto al proprio partito.

Essere libero significa, quindi, essere libero nel rispetto della libertà altrui. Ma sono valori che , nella storia delle idee, e degli eventi sociali, oltre che reali, non sempre sono andati d’accordo.

Leggi tutto “Libertà ed Uguaglianza”

Londra dice sì alla creazione di embrioni uomo-animale

La Chiesa cattolica ha reagito duramente al via libera, dato in Gran Bretagna, alla creazione di embrioni ibridi, cioè umani animali.

Monsignor Elio Sgreccia, presidente della pontificia Accademia per la vita, ha parlato di “atto mostruoso contro la dignità umana”. Sperimentazioni che comportano la soppressione di embrioni ibridi, da distruggere però entro il quattordicesimo giorno dalla loro creazione, si sono viste solo nei campi di concentramento, per cui si è arrivati al codice di Norimberga, e poi a quello di Helsinki, che vietano simili prove. Leggi tutto “Londra dice sì alla creazione di embrioni uomo-animale”

Ma quanti sono i Vangeli esistenti?

I Vangeli esistenti sono tanti. Perché la Chiesa ne ha ammesso solo quattro, chiamandoli canonici, ed, i primi tre, di questi, sinottici, in quanto quasi simili?

Cosa raccontano gli altri testi, chiamati Vangeli apocrifi, perché o non approvati o considerati in qualche modo falsi?

Noi pensiamo che le biografie di Budda, Cristo, Maometto, non interessino lo studioso, che molto meno dei motivi, delle ragioni, delle condizioni che hanno portato al diffondersi del loro pensiero, o delle immani conseguenze che tali mutamenti hanno provocato nella vita morale dei popoli, nel mondo. Leggi tutto “Ma quanti sono i Vangeli esistenti?”

Maria di Magdala

All’alba del primo giorno della settimana ebraica, il 9 Aprile dell’anno 30, della nostra era, poichè Gesù era nato nel 3 a.С., Maria di Magdala, piccola borgata di Galilea, da cui poi il nome di Maddalena, annunciò, per prima, che Gesù era risorto da morte.

Tutti i vangeli Le attribuiscono un ruolo primario nell’evento che sarà il fondamento della Chiesa, per tutti i secoli, sino ad oggi. Leggi tutto “Maria di Magdala”

Messa Crismale e Messa in “Cena Domini”

Il giorno di Giovedì Santo è stato riservato, come sempre, a due distinte celebrazioni liturgiche.

Al mattino, I’arcivescovo Dini, con una solenne cerimonia, nella Cattedrale gremita di folla, ha consacrato il sacro crisma, parola che deriva dal greco, e significa unto, in quanto, nel sacramento della confermazione, viene usato quest’olio, ed il sacramento è, per questo, chiamato cresima. Leggi tutto “Messa Crismale e Messa in “Cena Domini””

Nodi da sciogliere, nella Chiesa Romana

I nodi che sono da sciogliere dalla chiesa Romana, all’inizio del terzo millennio, in una società multietnica, cosi diversa, sono principalmente questi:

1) Possibilità di dare ai divorziati, sposati e non, la comunione. È, infatti ingiusto che un coniuge abbandonato, senza colpe, perché il partner si è innamorato di altra persona, oltre al rammarico ed al dolore della separazione, debba non poter consolarsi nella preghiera, ed essere, molte volte, anche privato anche dalla assoluzione nella confessione, e della eucaristia, nella la Messa. Leggi tutto “Nodi da sciogliere, nella Chiesa Romana”

Notizie sul Pane

Una Commissione di Gildone, deputata all’organizzazione di una grande festa di paese, il 14 Giugno 2019, per la storia del pane, loro produttori di una qualità speciale, molto appetibile, mi hanno incaricato, al riguardo, di trovare tutto che si è verificato nel passato, invitandomi a presenziare alla manifestazione.

Le prime notizie di un tipo di GALLETTE, uso pane, le troviamo in Europa, ed esattamente in Toscana, 30000 anni addietro. Erano prodotte servendosi di canne palustri chiamate fita, ricche di amido, triturate, mescolate con acqua, e messe poi su pietre arroventate.

Leggi tutto “Notizie sul Pane”

Notizie Sulla Pasqua

Tutto ha luogo con il giorno di Mercoledì delle Ceneri, al fine di ricordarci che siamo cenere: “Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris “. Il sacerdote, durante la solenne funzione, sparge un filino di cenere sulla testa di ogni fedele. Naturalmente, per questo ricordo, dovremmo rispettare questo giorno di digiuno.

Così inizia pure la Quaresima, ossia i quaranta giorni che ci dividono dal giorno di Pasqua, periodo di penitenza ed espiazione che ricordano i quaranta giorni di Gesù nel deserto, le sue tentazioni. La Quaresima finisce il Giovedì Santo, con la Messa Coena Domini, Il Lavaggio dei piedi, La Scavigliazione, iniziando poi, dal giorno successivo, i giorni del Triduo.

Se il 25 dicembre d’ogni anno, ricorre la festa del Natale, la data della Pasqua è invece mobile. Si parla, in genere, di Pasqua bassa, dal 2 al 13 Aprile e Pasqua alta, dal 14 al 25 Aprile.

Leggi tutto “Notizie Sulla Pasqua”

Nuovi impianti termodinamici

La scienza, ancora una volta, ci è venuta in aiuto per produrre energia pulita, competitiva con il petrolio.

Lo scienziato Carlo Rubbia, Nobel per la fisica, ex presidente dell’Enea, è il progettista e protagonista dell’utilizzo delle radiazioni solari, con una nuova tecnologia, che offre vantaggi prima impossibili, chiamata “solare termodinamica”. Leggi tutto “Nuovi impianti termodinamici”

Origine delle tre Religioni abramitiche

Capitolo 11 della Genesi.

Tutto iniziò da Terach, padre di Abramo, che prese Abramo, sua moglie Sarai, e Lot, figlio del suo figlio Nacor morto, e uscì da Ur dei Caldei per andare nel paese di Cannam. Arrivarono a Carran e qui si stabilirono, Terach, però, qui ebbe a morire ed Abramo ne prese il posto.

C’è, quindi, un passo molto importante della Genesi, paragrafi 15,5-12. 17-18. ed il testo segna il momento della Alleanza tra YHWM ed Abramo, e di qui, sino ai nostri giorni, con l’inizio della futura religione Ebraica, quindi della successiva religione Cristiana e, più tardi, l’Islamismo. Leggi tutto “Origine delle tre Religioni abramitiche”

Perché la Befana è una vecchina??

Premesso che l’Epifania, tutte le feste porta via e che la Befana, versione popolaresca del termine greco “Epifania”, epi e fania, che significa manifestazione della persona di Gesù, non esiste fuori dell’Italia, accenniamo alle ipotesi del perché sarebbe una vecchina.

La Befana è soprattutto conosciuta dai bambini, perché porta i doni nella notte della Epifania, come i Re Magi. La strofetta, più conosciuta, è:

La Befana, vien di notte,
con le scarpe tutte rotte.
Ha di stracci la sottana,
viva, viva, la Befana! Leggi tutto “Perché la Befana è una vecchina??”

Pesce del Primo Aprile

È, per me, un ricordo che non si cancella. Ero al secondo liceo classico e la cosa più ricorrente era incollare, con uno scotch, un foglio con su scritto: Pesce d’Aprile, sulle spalle degli ignari compagni.

In più studenti fummo convocati dal Preside Tucci, terrore dell’Istituto. C’ero anche io, fra quelli, e fummo rimproverati per essere stati disattenti. Io ero il più giovane della classe, ma sicuramente a farlo era stato il compagno con più anni d’età, dal cognome Dolce, diventato poi Giudice, ma avvezzo a questi scherzi.

Il che mi ha portato ad indagare sull’origine di questa tradizione. Ho trovato un precedente in una gara di pesca sul Nilo tra pescatori egiziani ed il Tribuno Gaio Marco Antonio. Marcus Antonius, per vincere la gara, aveva pregato il suo cameriere di mettere un grosso pesce all’amo. Ma la scaltra Cleopatra, chiamata la Regina dei Re, accortasi dell’espediente, aveva sostituto all’amo un pesce finto, con la pelle di coccodrillo.

Questo è l’aneddoto storico, ma ho trovato forse qualcosa di più probabile. Prima dell’edizione del Calendario Gregoriano, che usiamo ancor oggi, si usava celebrare il Capodanno tra il 25 Marzo ed il primo Aprile, vecchio Equinozio di primavera. Quando venne introdotta la riforma, nel 1582, dal Papa Gregorio XIII, molti sudditi francesi non vennero a conoscenza del cambiamento della data relativa all’inizio del nuovo anno.

E così, invece di festeggiare il primo Gennaio, continuavano a farlo agli inizi di Aprile, venendo presi in giro da Signori più informati. Perché pesce d’Aprile ? Perché, come i pesci abboccano all’amo, così le vittime delle burle abboccavano facilmente alle prese in giro. Esempio scatole vuote d’auguri, bottiglie di spumanti vuote, ed altro.

Primo Maggio, solo per ricordo, di un argomento già trattato

Mi sono sempre chiesto perché la festa del 1° Maggio fosse la festa dei lavoratori.

Quando ero alle scuole elementari, questa data era solo l’inizio del mese Mariano e, come da antica consuetudine, ci si alzava presto al mattino per andare al santuario della Madonna dei Monti.

Improvvisamente, nel 1945, sei giorni dopo la liberazione dell’Italia dai Tedeschi, il 25 Aprile, tornò a celebrarsi la festa del Lavoro. Prima, se ben ricordo, si festeggiava solo il 21 Aprile, quale Natale di Roma, ed nel giorno del 1 Maggio si vedevano solo scritte sui muri, volantini, e persone che portavano garofani rossi all’occhiello. Leggi tutto “Primo Maggio, solo per ricordo, di un argomento già trattato”

Qualche considerazione sulle stimmate

L’inizio dell’argomento è venuto fuori dalla constatazione che, a Padre Pio da Pietrelcina, invecchiando, e con sempre minori forze, e soprattutto in morte, le stimmate fossero scomparse.

Tralasciando il fatto che, attualmente, è il Santo più invocato nel mondo, e che, San Giovanni Rotondo, è ininterrottamente meta di folle pellegrini, ciò premesso, si è verificato che, per caso, discutendo di stimmate, dovendo fare il precetto pasquale a Pietrelcina , è venuto fuori l’argomento sulla natura delle piaghe di Francesco Forgione, ora San Pio. Leggi tutto “Qualche considerazione sulle stimmate”

Qualche precisazione su alcuni dati delle Bibbia

II nome Pentateuco designa l’insieme dei primi cinque libri della Bibbia: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio (seconda legge di Mosè, prima di morire).

Il nome è di origine greca, composto da “ penta “, cinque, e “Teca” che significa astuccio. Ossia il contenitore cilindrico che conteneva i cinque rotoli, e, quindi, il libro dei cinque rotoli che, in ebraico, è la “Torah”, la legge, letteralmente insegnamento, istruzione, e rappresenta il cuore dell’Antico Testamento.

Malgrado le diverse fonti, contraddizioni, esempio Adonai, Elohim, Jahvè, Abba, la Bibbia rimane un testo affascinante.

Leggi tutto “Qualche precisazione su alcuni dati delle Bibbia”

Qualche precisazione sui Vangeli

I vangeli sono libri che riportano, come racconto, la vita e la predicazione di Gesù Cristo.

Vangelo è un parola di origine greca: evangelion, e significa letteralmente, lieto annuncio, buona novella.

Le chiese cristiane riconoscono come canonici, cioè inclusi nel canone dei libri ispirati, e facenti parte del nuovo Testamento, solo i seguenti quattro Vangeli: quelli secondo Matteo, secondo Marco, secondo Luca, e secondo Giovanni, probabilmente scritti prima del 65-70, quello di Marco, nel 75-80, quello di Matteo, nel 78-93, quello di Luca, nell’80-110, quello di Giovanni. Leggi tutto “Qualche precisazione sui Vangeli”

Qualche riflessione su Eva

Il libro della Bibbia, secondo il nostro punto di vista, è da leggere sempre metaforicamente, in quanto scritta per uomini primitivi, da sacerdoti, per quei tempi, certo non molto addottorati.

Esempio, nella Genesi, è scritto : Dio disse “Vi sia la luce”. E la luce fu.

Scientificamente, con le scoperte degli ultimi premi Nobel, si sa che l’Universo ebbe inizio 13,7 miliardi di anni fa, con una colossale esplosione.

Continuando, Dio separò la luce dalle tenebre. Scientificamente, sappiamo che, in un miliardesimo di secondo, la forza primordiale si scisse nelle forze che noi conosciamo. Leggi tutto “Qualche riflessione su Eva”

Ragione e fede

La ragione, dal latino ratio, dovrebbe essere la facoltà, peculiare dell’uomo, attraverso la quale si esercita il nostro pensiero, soprattutto quello nei rapporti logici e nella formulazione dei giudizi.

Si dovrebbe distinguere in ragione deduttiva, quando si procede dal generale verso il particolare, ragione induttiva, o intuizione, quando dal particolare si procede verso il generale. Ragione abduttiva, quando, dalla migliore informazione si passa alla migliore spiegazione, procedimento importante per il metodo scientifico.

Per Kant, è il potere di sintetizzare i concetti dell’intelletto, ragione pura a a priori. Quando, invece, si occupa della morale, ragione pratica.

Leggi tutto “Ragione e fede”

Sappiamo qualche cosa in più dell’Universo

Tutti sanno che cosa è il premio Nobel, esso indica le persone che si sono distinte, nel corso dell’anno, nel campo delle fisica, della chimica, della medicina, della letteratura, o della organizzazione, che abbia operato di più per la pace e la fraternità degli uomini.

Sono cinque queste prestigiose onorificenze, che, ora,sono le più significative  del mondo, e sono opera della scelta della nota importante Accademia svedese di Stoccolma, che in tal modo segnala al mondo gli studi, o le opere, che più accrescono lo scibile umano, aumentano il progresso scientifico, o contribuiscono alla pace. Leggi tutto “Sappiamo qualche cosa in più dell’Universo”

Sesso ed amore sbagliato

In questi giorni leggiamo sempre più di episodi che ci rattristano: stupri, ragazze che si buttano dall’ottavo piano, studenti vittime di prese in giro, che scelgono di non affrontare le difficoltà della vita, aggressioni di ragazze, di donne, offese a professori, atti intimidatori, ragazzi di meno di 16 anni che, con i cellulari, filmano il sesso fatto in gruppo, per poi farlo vedere in giro, o su internet.

Come scrive il sociologo Alberoni, nella gioventù italiana, nella scuola, si sono messi in moto gli stessi atti che sono sempre esistiti nei ghetti degradati delle grandi metropoli americane, nelle favelas, dove comandano bande di giovani violenti, che schiavizzando ragazze, che finiscono poi per prostituirsi. Leggi tutto “Sesso ed amore sbagliato”

Siamo, ormai, in una società multietnica

Questa estate al mare, con i nipotini, abbiamo incontrato, gente d’ogni paese: marocchini, cingalesi, tunisini, “i vucumprà”, con tanti articoli da vendere, ragazze cinesi che, sulla spiaggia, invitavano ogni bagnante a fare un massaggio, polacchi che guidavano i piccoli pullman degli alberghi, bionde ucraine, polacche, rumene, addette alla pulizia delle stanze degli hotel, lituane, alla reception, per imparare la nostra lingua.

I bambini, si sa, fanno sempre domande nonno perché questi sono neri, mentre la nostra pelle è bianca? Leggi tutto “Siamo, ormai, in una società multietnica”

Significato del Natale

Natale è povertà. Si fanno code per accaparrarsi i regali più inutili,i giocattoli che durano qualche ora. Ci si rimpinza con pranzi che ci lasciano un gran mal di testa, e quella pesantezza poi, a molti, impedisce di andare alla commovente Messa di Mezzanotte.

Tutti lo vorremmo trascorrere in montagna, con la presenza di zampognari in chiesa,con una spolverata di neve, senza continuare a scambiarci regali che non sappiamo dove mettere, ed attentare alla nostra salute con le solite leccornie : Panettone, Pan d’oro, Pan dolce, cioccolata, mostaccioli, ecc… Leggi tutto “Significato del Natale”

Simpatia, antipatia, empatia, tifo

Da più giorni seguo, su Sky, le partite di tennis del più importante torneo americano, gli U.S. Open, a Flushing Meadows, New York.

Vi partecipano i più grandi campioni del mondo, tutti i top ten della categoria uomini e donne, perché fa parte dei quattro tornei del campionato mondiale: Australian Open, su erba sintetica, Open di Francia (Roland Garros), su terra rossa, Wimbledon, a Londra, sull’erba, U.S. Open, su cemento, chiamati Tornei del grande Slam. Leggi tutto “Simpatia, antipatia, empatia, tifo”

Sognare

Il sognare si compone di due accezioni: il sognare ad occhi aperti, che significa fantasticare, ed il sognare la notte, nell’importante nostra fase di riposo, che si compone, secondo i ritmi Circadiani (dal latino: circa diem, ritorno al giorno), di cinque stadi. Quattro fasi NREM: Non rapid eyes movement, o sonno profondo, e la fase quinta, l’ultima, quella che a noi interessa, la fase REM, dall’acronimo inglese: Rapid eyes movement, fase caratterizzata dai sogni, nella fase di atonia. Ossia mentre il cervello è sempre in piena attività, si ha una riduzione delle frequenze cardiache e un abbattimento del tono muscolare, RBD, onde consentire ai centri nervosi, che inviano il comando alla muscolatura volontaria, la inibizione ai centri nervosi localizzati superiormente.

Il disturbo comportamentale RBD del sonno REM (Rapid eye movenent Behavior Disorder) è, quindi, il risultato delle perdita della fisiologica atonia muscolare nel sonno, quando la fase REM è invece caratterizzata da una intensa attività mentale onirica, consentendoci di sognare senza che il nostro corpo si muova. Leggi tutto “Sognare”