La speranza

La Speranza, secondo un generale pensiero, è l’attesa di qualcosa che una persona vorrebbe che si verifichi, ma teme anche che non possa realizzarsi.

E’ pure un fondamento dei nostri pensieri, ossia la ricerca di ottenere una gioia prima della reale gioia, certamente una anticipata consolazione che dovrebbe superare il timore di una possibile realtà negativa, e, quindi, l’augurio in anticipo di un futuro sperato. Non è, pertanto, una illusione di quella in attesa della realtà.

L’amore, ad esempio, è quel pensiero dove si concentrano tutti i nostri più bei sogni per il futuro. E non è raro incontrare delle ragazze che, sfiorando un fiore, incomincino a fare: mi ama , non mi ama, attendendo l’ultimo petalo per cominciare a sognare quel principe azzurro che è già nei loro pensieri

E’un qualcosa di simile dell’accanito giocatore che punta su un risultato che vorrebbe, rimanendo poi in trepidante attesa di un esito che si augura positivo. Ma il vincitore è forse solo quel sognatore che non si arrende mai, perché se la realtà ti consiglia di rinunciare, la speranza continua a sussurrargli sempre : provaci ancora.

Il lato negativo, comunque, dovrebbe essere sempre quel forse che  rende il giocatore, nell’attesa, ancora vivo. Ma, sicuramente, nella vita, fa più male smettere di sperare che sperare di smettere. La speranza, in fondo, è un sogno fatto da svegli, è un prestito anticipato alla felicità. Ma, con molta probabilità, è sempre un rischio da correre, perché solo chi è senza speranza, conosce il vero sconforto. Potremmo aggiungere, pure, che la speranza è la morfina della vita , poiché è la fine di quella consolazione che rende la vecchiaia più triste. La speranza, alla fine, potrebbe portarti a rassegnarti alla delusione, perché dove non c’è speranza, non c’è vita,

La illusione, diversamente, nasce dal bisogno di non accettare la realtà del momento che si sta vivendo, perché c’è un’ acceso desiderio, da parte dei sensi, di vedere le realizzazione agognate. E’ come la differenza tra il sogno e l’utopia,. Ma mentre il sogno potrebbe esser raggiungibile, l’utopia no. L’illusione, quindi, sarebbe in effetti, una falsa speranza. L’illusione  per questo motivo,  è indubbiamente, sterile, al contrario della speranza che ti lascia in sospeso, per un certo tempo.

Il vecchio Cicerone, in malattia, ebbe a scrivere questo motto, divenuto poi proverbio : finché c’è vita c’è speranza. Ma io ho letto anche altri detti assai diversi come : la speranza è l’ultima Dea,  chi di speranza vive, di speranza muore. La speranza è il peggiore dei mali perché prolunga la sofferenza, prolunga le frustrazioni, perché può ingannarti. Ora, quale è la verità ?