Sognavo

Sognavo,
sognavo,
sognavo,
che:

Il mondo,
il sole,
la vita,
eri tu.

E mi vedevo,
e mi sentivo,
volare in alto,
volar con te.

Non c’era altro,
non c’eran altri,
c’era soltanto,
il tuo cuor.

Dove son finiti,
quei sogni mai finiti,
dove son svaniti,
quei sogni ormai smarriti.

Non so, non so,
non so, non so, non so, non so,
non so, non so, non so, non so,
non so, non so, non so, non so.

Forse è la vita,
forse è la vita.
Ti svegli un giorno,
e non sogni più.

Ma fors’ è così,
ogni volta così,
per tutti così,
sempre così.