Faifoli sannita, romana, benedettina, celestiniana

Vi ringrazio anzitutto per la vostra numerosa e qualificata presenza, in questa chiesa di S. Maria a Faifoli, in territorio di Montagano. Lo faccio iniziando dall’organizzatore di questa bella manifestazione di fede e di cultura che è stato il Dott. Enzo Ferro.
Vorrei poi intrattenervi sulla storia di questa chiesa e di Faifoli, il cui nome e il cui sito essa ricorda. Lo farò brevemente, diciamo a volo d’aquila, senza però rinunciare ad un’adeguata illustrazione d’insieme. Per una migliore chiarezza espositiva, procederò schematicamente per punti.
Punto primo: La Faifoli sannita. Intanto il nome: Fagifulae. Ce lo ha tramandato Tito Livio (Ab Urbe condita libri, XXIV 20) e Plinio il Vecchio (Naturalis Historia III 12, 117). Significa, come è facile intendere, “città dei piccoli faggi”: fagus, più il suffisso del diminutivo. La sua prima attestazione, presente nel 24° libro della Storia di Roma di Tito Livio, coincide con l’anno 214 a. C., due anni dopo la battaglia di Canne, quando Quinto Fabio Massimo la espugnò, per essere passata dalla parte di Annibale. Allora Fagifulae era un oppidum, cioè un villaggio fortificato del Sannio Pentro e occupava, grosso modo, il territorio a emiciclo, alla destra di questa chiesa. Leggi tutto “Faifoli sannita, romana, benedettina, celestiniana”

La chiesa di S.Maria de Foras a Campobasso

Vicino alla chiesa di Santa Maria de Foras, a qualche chilometro da Campobasso, nella zona della Foce, in una villetta isolata in mezzo ad un folto verde, visibile da una parete di cristallo, lascito della famiglia dei fiorai Di Lauro, la Diocesi ha creato un piccolo eremo ove, lontani dal caos della città, si può restare più giorni, per isolarsi nella preghiera. Leggi tutto “La chiesa di S.Maria de Foras a Campobasso”